Home Privacy e Protezione dei dati Il Crypto-Ransomware RagnarLocker sfrutta Virtualbox

Il Crypto-Ransomware RagnarLocker sfrutta Virtualbox

83

Dei pirati informatici hanno messo a punto un crypto-ransomware che sfrutta la virtualizzazione, in questo caso Virtualbox, per rendere più difficile agli antivirus la sua rilevazione.
Il malware, scoperto e analizzato dai ricercatori di Sophos, risulta rilevabile da sistemi di difesa avanzati ma può passare inosservato su diversi sistemi di sicurezza.
Viene quindi installato sul pc della vittima tramite Oracle Virtualbox e sembrerebbe che venga adattato a seconda della vittima presa di mira, nella maggior parte dei casi si tratta di aziende.

NewsSophos – Ragnar Locker ransomware deploys virtual machine to dodge security