Home Cyber Security Spyware e stalkerware +51%

Spyware e stalkerware +51%

25

I ricercatori della società di sicurezza Avast hanno rilevato un aumento significativo (+51%), durante il lockdown, dell’utilizzo software non etici, spyware e stalkerware, in grado di accedere a documenti personali e canali di comunicazione, tracciare la posizione di qualcuno nonché intercettare e registrare conversazioni private, senza il consenso e conoscenza della persona spiata.

Avast consiglia di impedire sempre un accesso non autorizzato con pin o autenticazione biometrica, installare e aggiornare l’antivirus e in caso di attacco stalkerware, contattare immediatamente i servizi di assistenza con un dispositivo anonimo e non con il proprio smartphone vittima dell’attacco e, quindi, non più sicuro.

Ansa – Cybersicurezza, in lockdown +50% software spia