Home Articoli Imparare dalla Crisi: La Resilienza Organizzativa in Azione

Imparare dalla Crisi: La Resilienza Organizzativa in Azione

78
Generative AI : Digital technology software development agile methodology concept Coding programmer software engineer working on laptop with javascript computer code on virtual scr

Durante uno dei nostri consueti incontri tra soci, abbiamo avuto il privilegio di ascoltare l’esperienza di un dirigente aziendale che ha ricoperto il ruolo di business continuity manager in un’azienda colpita duramente da un evento imprevisto.

L’azienda in questione è situata in una zona vulnerabile, vicino all’incrocio di due fiumi e a un ponte. Durante una serie di intense piogge, l’azienda è stata colpita da un’alluvione che ha sommerso lo stabilimento fino al secondo piano. Nonostante il pericolo fosse stato previsto, il piano di continuità aziendale non contemplava il rischio di inondazione, poiché il top management lo aveva scartato, basandosi su un’assenza di eventi simili nei precedenti 100 anni di storia aziendale.

Il business continuity manager aveva proposto misure preventive, come l’installazione di porte a chiusura stagna al piano terra, ma queste proposte erano state ignorate. Tuttavia, nonostante le sfide, il Disaster Recovery Plan ha funzionato egregiamente, consentendo alla leadership aziendale di gestire efficacemente la crisi e mantenere informati gli stakeholders.

Grazie alla tempestiva reazione del personale notturno e alla cooperazione della comunità, l’azienda è riuscita a riprendere la produzione in poco più di sei mesi, nonostante i danni ammontassero a svariati milioni di euro. È importante sottolineare che, nonostante la crisi, l’azienda è stata in grado di ripagare i debiti con le banche e ha registrato un aumento del fatturato nel periodo successivo.

Questa storia ci ricorda l’importanza di una pianificazione della continuità aziendale solida e della resilienza organizzativa. Anche se il futuro è incerto e imprevedibile, possiamo imparare dagli eventi passati e prepararci al meglio per affrontare le sfide che ci riserva. Il 9/11, con la sua drammaticità, ci insegna che la resilienza è essenziale per la sopravvivenza e la prosperità delle aziende in un mondo sempre più complesso e mutevole.

ACW

Previous articleSi è svolta l’Assemblea dei Soci con rinnovo delle cariche
Next articleQuali in estrema sintesi le differenze fra resilienza organizzativa e operativa?